Festival Federico Cesi Musica Urbis 2014

La grande Musica Classica invade l’Umbria

Dal 9 al 31 agosto più di 50 appuntamenti  per 21 giorni di programmazione del Festival Federico Cesi Musica Urbis ed.2014 nelle città di Bevagna, Spello, Foligno, Spoleto e Acquasparta con le più grandi star della scena internazionale.

Ben TRE serate di Gran Gala sono previste in apertura Festival:

  • sabato 9 Agosto, alle ore 21.30, presso il Teatro Torti di Bevagna (PG) Bruno Canino e l’Orchestra Internazionale di Roma diretti da Antonio Pantaneschi saranno i protagonisti del Gala di Inaugurazione dedicato al Titano della Musica, L.v.Beethoven
  • domenica 10 Agosto, sempre alle 21.30 a Spello, nella Chiesa di S.Andrea, il Maestro Concetta Anastasi, già ospite del Teatro alla Scala di Milano, dirigerà Mozart, Brahms e Rossini per un programma dedicato ai Grandi Concerti per Solista e Orchestra
  • lunedì 11 Agostoa Foligno, ore 21.30, presso l’Auditorium di San Domenico, sarà la volta dello swing  con la Rapsodia in Blu di George Gershwin. Protagonista sempre l’Orchestra Internazionale di Roma ed il giovanissimo e rampante pianista Gesualdo Coggi, già finalista del Concorso Busoni.

Sabato 9 agosto Bevagna si trasformerà nella Città della Musica: a partire dalle ore 12.00 la serie Music On Air proporrà concerti gratuiti in ogni angolo della città che si concluderanno alle ore 18.30 con la conferenza sul Volto Femminile della Musica a cura della Prof.ssa Paola Maurizi.

La Main Season prosegue con grandi nomi del panorama classico internazionale: Vadim Brodsky, Konstantin Bogino e Miomira Vitas, Ginevra Petrucci e il Quartetto Kodaly (che chiuderanno la rassegna dedicata al famoso flautista umbro Giulio Briccialdi), Pierluigi Camicia in duo con Cristiano Rossi, Davide Formisano, l’Archipiano, Monica Carletti in duo con Marco Sollini, Mario Stefano Pietrodarchi, Guido Fichtner, Claudio Marcotulli, Francois Laurent, Judicael Perroy, Emma Kirkby, Marco Brolli ed il Quartetto Polifonico Romano.

Alla Main Season programmata sempre in serale alle ore 21.30, saranno affiancati, come tutti gli anni, il Summer College, corsi di alto perfezionamento che vedono protagonisti ragazzi e docenti provenienti da tutto il mondo, e la serie concertistica FH GIOVANI dedicata alle nuove promesse della classica: 30 concerti ad ingresso gratuito nei luoghi più suggestivi dell’Umbria fra cui Casa Menotti a Spoleto, l’Auditorium S. Maria Laurentia e l’Ambulacro del Teatro Romano a Bevagna e Palazzo Cesi ad Acquasparta.

Evento speciale del Festival, che andrà ad integrare la settimana dedicata al chitarrismo mondiale,  sarà la Mostra Internazionale di Liuteria (23-24 agosto a Bevagna), che ospiterà Maestri Liutai provenienti da tutta Europa coinvolgendo il pubblico nell’affascinante mondo dell’artigianato musicale: oltre a vedere gli strumenti in esposizione, sarà possibile suonarli e partecipare al Laboratorio Open Air di costruzione di strumenti a pizzico.

La proposta artistica del Festival Federico Cesi Musica Urbis  è, come sempre, variegata, attenta alle ispirazioni classiche ma incline anche alla sperimentazione (come la serie Cesi’n Jazz). Il tema conduttore dell’ed. 2014 sarà “La Donna” sia come musa ispiratrice che in veste di interprete. La donna, figura a volte marginale nella produzione musicale, verrà posta in risalto anche come compositrice:  un fil rouge percorrerà la serie dei Main Concerts in cui, grazie alla collaborazione con la Fondazione Adkins Chiti, verranno fatti conoscere al pubblico brani composti da donne nelle varie epoche storiche. Il Festival Federico Cesi vede anche la presenza del Centro per le Pari Opportunità della Regione Umbria, segno tangibile di un impegno nel sociale volto alla valorizzazione e al supporto del talento femminile, operato anche attraverso l’assegnazione di borse di studio specifiche.

Il Festival Federico Cesi Musica Urbis si pone l’obbiettivo di valorizzare costantemente il territorio che lo ospita ed i suoi prodotti più tipici diffondendo la cultura musicale anche nei piccoli borghi della Regione Umbria, spesso dimenticati dai grandi circuiti, e collaborando anche con altre associazioni del territorio, come l’Ass. Naiadi di Acquasparta che inserisce alcuni concerti del Festival negli eventi di valorizzazione e riscoperta di Palazzo Cesi: la manifestazione nel suo complesso è una risorsa turistica che conta complessivamente circa 15000 presenze di pubblico ed oltre 800 musicisti in residenza.

COLLABORAZIONI

Il Festival Federico Cesi è una manifestazione culturale a tutto tondo che si occupa di Cultura e produce Cultura a sua volta. Ricettore di stimoli internazionali, il Festival è fortemente legato al territorio che lo ospita, per questo si pone in un'ottica di continuità e di interazione con le varie realtà già operanti nei luoghi da esso interessati.

 

Il Festival ha ottenuto riconoscimenti e Patrocini dal Senato della Repubblica, Provincia di Terni, Provincia di Perugia, Roma Capitale, dalla Diocesi di Terni-Narni-Amelia, dalla Diocesi Orvieto-Todi, dai Comuni di Terni, Narni, Acquasparta, Spello, Bevagna, Foligno, Sangemini, Massa Martana e dalla Fondazione PerugiAssisi 2019. Negli anni il Festival ha intessuto collaborazioni con Enti e Istituzioni prestigiose in Italia e all’estero: Fondazione Monini, Istituto Musicale Pareggiato Briccialdi di Terni, 13eme Arrondissement e Conservatoire du Argenteuil a Parigi, České Musik Muzeum Hudby a Praga, Nicosia Summer Festival a Cipro, Accademia dei Lincei a Roma,  Festival Armonie della Sera, New College Oxford University, Concorso Internazionale Pianistico “A.Casagrande”.